Web ufficiale del turismo di Formentera

Rotta 12

Es Cap – Torrent De S’Alga

Bicicletta

10 min.

Camminare

30 min.

Distanza

1,8 Km.

Dislivello

38 m.

Difficoltà

Facile

Solo due chilometri di strada perpendicolare a quella di Es Cap ci avvicinano a uno dei luoghi meno conosciuti e più speciali dell’isola: il Torrent de S’Alga. A partire dallo svincolo di Es Cap, seguiremo la direzione del Cami de Can Parra lungo un sentiero incorniciato da muri di pietra a secco. Questa strada, che per la sua forma caratteristica a zig-zag dà la sensazione di mostrarci qualcosa di nuovo ad ogni svolta, funziona anche come un corso d’acqua: ha poco pendenza ma sempre costante e conduce l’acqua piovana verso il mare.

Abbiamo finalmente raggiunto il Torrent de S’Alga, caratteristico per i suoi scivoli per tirare in secca le barche ben conservati dove i pescatori riparano dal mare e dalla pioggia le loro piccole imbarcazioni. Richiameranno la nostra attenzione i rami spogli e secchi di ginepro sabina piantati nella pietra in riva al mare. Da queste pendono dei pesci con dettagliate strutture in legno che li attraversano. Questa è una tecnica tradizionale tramite cui i pescatori essiccavano il pesce per poterlo consumare lungo tutto l’anno. Una volta essiccato, viene tostato sul fuoco, sminuzzato e conservato in contenitori di vetro con olio d’oliva, diventando così il “peix sec”, l’ingrediente protagonista dell’insalata payesa (contadina) che può essere degustata nei molti ristoranti dell’isola.