Pagina en fase beta 
Cultura e Patrimonio


Che cosa fare


PATRIMONIO


In una porzione di territorio così piccolo come quello di Formentera, dove le risorse terrestri e marine hanno significativamente condizionato la vita sull'isola, il confine tra il valore culturale e quello naturale spesso è diffuso. Prova di ciò è la misura del nostro patrimonio etnologico, che costituisce un compendio di sfruttamento sostenibile delle diverse risorse naturali dell'isola. Formentera ha tre siti storici: Sant Francesc Xavier, Sant Ferran de ses Roques e il Pilar de La Mola. In tutti e tre l’epicentro ed edificio più importante è la relativa chiesa parrocchiale. Tutto intorno un intero telaio di piazze e strade, la maggior parte delle quali coincide con i vecchi sentieri che collegavano le zone scarsamente popolate con i templi religiosi. 

Elementi di difesa e di segnalazione costiera (torri di difesa e fari), appartengono anche al patrimonio culturale dei luoghi storici di Formentera (Ses Salines, Colonia penitenziaria di Formentera), sentieri e divisione territoriale (Camí de sa Pujada, pietre miliari, muri di pietra a secco) così come case, mulini per il frumento, cisterne e depositi, pozzi, ruote, alberi singolari o escars (scali di carenaggio), tra le altri beni culturali. Nel campo del patrimonio immateriale sono di spicco le ballades e le cantades, manifestazioni musicali che ebbero un peso importante nella società insulare fino alla metà del XX secolo. È anche essenziale parlare delle Caramelles, canti interpretati da uomini con accompagnamento strumentale che vanno strettamente legati alle due celebrazioni chiave del calendario liturgico: Il Natale e la Pasqua.   

Per ulteriori informazioni, vedi il Catalogo del Patrimonio.

FESTE POPOLARI
Le feste patronali delle diverse località dell’isola sono l’appuntamento obbligatorio per i residenti ed i turisti. Spiccano le feste di San Jaume (a Sant Francesc) e la festività del Carmen, patrona del mare, celebrata a La Savina e a Es Pujols. La maggior parte dei festeggiamenti di Formentera si trovano a un fisso e immutabile nel calendario annuale, in modo che la celebrazione di alcune festività di santi è diventata una vera e propria tradizione.

Fra queste date indichiamo: Sant Joan il 24 giugno, il giorno della Madonna del Carmen il 16 luglio, Sant Jaume il 25 luglio, Santa Maria il 5 agosto, il giorno della Madonna del Pilar il 12 ottobre, Sant Francesc Xavier il 3 dicembre. Potete fare riferimento al seguente Calendario Festivo di Formentera

MUSICA
Nel mese di giugno inizia nelle piazze dei villaggi di Formentera un ciclo di musica dal vivo. Il giovedì è possibile ascoltare world music dal vivo a Es Pujols, il venerdì Rock a Sant Ferran ed il sabato, jazz nella piazza di Sant Francesc. Questo genere musicale è anche il protagonista del Formentera Jazz Festival diretto da Maxwell Moya Wright, ex membro del formenterese Ojos de Brujo. Sull'isola circolano numerose leggende e storie vere circa la presenza a Formentera di musicisti, fra cui Bob Dylan, Gilberto Gil, i Pink Floyd e Bob Marley durante gli anni '60 e '70. Da questo spirito di ispirazione che genera Formentera su artisti e musicisti, nasce il Formentera Jazz Festival.

Un altro punto di incontro dove poter ascoltare musica dal vivo sono i mercati artigianali. Nella piazza centrale del Mercato dell’Artigianato di La Mola (il mercoledì e la domenica dalle 16 alle 22) c’è di solito musica dal vivo, ed i dintorni prendono vita nelle variegate terrazze dei bar vicini. È altresì solito che il Mercato dell’Artigianato di Sant Ferran offra musica dal vivo il giovedì, il venerdì ed il sabato sera. Lungo il mese di agosto l’orario viene ampliato anche al lunedì e al martedì. 

Durante il mese di settembre a Sant Ferran si svolge il Festival delle Chitarre, due notti di musica dal vivo con musicisti locali e stranieri di alta qualità, organizzato dal liutaio e musicista Ekkehard Hoffmann (Ekki), proprietario della Formentera Guitars. l pioniere dell'iniziativa vive nell'isola da 26 anni ed ha portando avanti la sua bottega dove accoglie musicisti provenienti da tutto il mondo ai quali insegna a fabbricare la propria chitarra, fatta a mano, unendo artigianato, cultura e turismo.

SALE ESPOSIZIONII E COLLEZIONE ETNOGRAFICA
Con oltre 10 anni di programmazione stabile senza interruzioni, la Sala d’Exposicions Ajuntament Vell, che si trova nella Piazza della Costituzione di Sant Francesc Xavier, è uno spazio progettato per ospitare mostre di artisti, gruppi professionali e associazioni culturali sia locali che provenienti da fuori dell’isola. È gestita dal dipartimento di Cultura e Patrimonio. La sala offre un programma di mostre temporanee durante tutto l'anno. Le inaugurazioni solitamente sono il lunedì alle ore 20.00. L'ingresso è gratuito.  
Il Centro Antoni Tur “Gabrielet” è uno spazio per esposizioni e workshop legati all'artigianato locale. Inoltre, una delle sue ali ospita il mercato per la vendita di alimenti prodotti sull'isola. Aperto da lunedì a sabato, per ulteriori dettagli vedi qui. La Collezione Etnografia di Formentera si trova in strada Jaume I, 15 (primo piano). Si compone di una mostra permanente di ferramenta, utensili, mobili, abbigliamento e strumenti che illustrano ampiamente come era la vita sull'isola fino alla metà del XX secolo.  Per indirizzo, orario e dettagli vedi qui. La Sala mostre La Caixa, possibile grazie alla collaborazione tra il Consell Insular e questo ente bancario, è aperto da lunedì a venerdì dalle ore 10 alle 14, tuttavia l’orario può variare a seconda della Mostra. Entrata gratuita. 
mostrar_en_view: